Livorno +sana

Domani ci farà visita Salvatore Micillo. Una visita molto gradita. Salvatore sarà accompagnato da Riccardo Ricciardi, deputato m5s della Commissione Ambiente, e devo dire la verità: quando ci hanno chiesto dove li volevamo portare abbiamo pensato subito a due posti chiave. Il primo è l’enorme area ENI che sappiamo necessiterà di un’ingente operazione di bonifica. Una bonifica quanto mai necessaria che potrebbe liberare spazi importanti proprio per la portualità labronica.

Trattandosi di ENI, azienda sulla quale lo Stato ha la Golden Share, siamo certi che la bonifica ci sarà e sarà seria. Una grande e importante notizia per Livorno, pari a quella che cercheremo di iniziare a sviluppare proprio con la visita di Salvatore Micillo.

Noi non vogliamo solo una bonifica delle aree inquinate legate ai quartieri nord. Noi vogliamo che queste possano godere di un regime agevolato – la ZES – per convertirsi a forme produttive pulite. E la nostra idea a riguardo è lo sviluppo del polo dell’economia circolare.

In Toscana esistono diversi distretti produttivi. Dal lapideo al conciario, dall’orafo al cartaceo. Manca quello dell’economia circolare. Un sogno che deve diventare obiettivo portante dello sviluppo sostenibile livornese.

Inoltre immaginate per un attimo cosa significhi realizzare il nostro obiettivo di uno scalo, di un’intera area portuale e retroportuale, alimentata da energie rinnovabili collocate in quello spazio. Il primo scalo green del mediterraneo, forse del mondo, capace di ridurre le emissioni aeree delle navi (grande fonte d’inquinamento) e soprattutto di incentivare l’autosufficienza energetica della nostra città. Un tempo quell’energia veniva dal fossile, in parte viene ancora da lì. Ma un giorno quell’area sarà piena di pannelli fotovoltaici e pale eoliche. E sono certa che non sarà un giorno molto lontano, se il 26 maggio i/le livornesi sceglieranno me come sindaca e il Movimento 5 Stelle.

Il secondo posto dove porteremo il sottosegretario Salvatore Micillo e Riccardo Ricciardi è poco più avanti. L’area della RARI. Sarà nostra cura raccontargli la storia triste e inquietante di quell’indagine che ha determinato l’attuale situazione per questa azienda. Quando senti dire a qualcuno, per profitto “che muoiano i bambini” c’è ben poco da aggiungere.

Questo breve tour ci servirà per raccontare cosa sia il nostro SIN e SIR (siti di interesse, per motivi d’inquinamento, nazionale o regionale), proprio a chi a Roma ha la delega governativa sul tema. Sarà interessante ascoltare da Salvatore Micillo esperienze analoghe di riqualificazione.

Di certo continueremo ad avere un canale diretto con il sottosegretario e con Riccardo Ricciardi per perseguire l’obiettivo di una Livorno sempre più sana.

Leave a Reply